Questo sito utiliza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione.
Continuando a visitare il sito ne accetti l'uso.  
  Più informazioni  

 Ok 
 
 La Società  Servizi  Referenze  Contatti

ATTREZZATURA DI VARO PER VIADOTTO

Nell’ambito della costruzione di un collegamento autostradale è previsto l’attraversamento di un corso d’acqua con la costruzione di un nuovo viadotto.
L’impalcato presenta una sezione a cassone in c.a.p., a cavi post-tesi, ottenuta per accostamento di elementi (conci) di peso massimo 900 kN.
Per il montaggio dell’impalcato viene utilizzata una attrezzatura autovarante in acciaio che, montata sul rilevato stradale, procede avanzando sulle pile, campata per campata.
Gli elementi che compongono detta attrezzatura sono:

Travata principale

Costituita da due tralicci reticolari tridimensionali uguali con sezione trasversale triangolare, disposti parallelamente tra loro. I due correnti inferiori del singolo traliccio sono in profilo laminato.
Il corrente superiore del singolo traliccio è in profilo laminato HEA su cui transita il carrello argano per sollevamento, trasporto e varo dei conci prefabbricati.
La lunghezza complessiva della travata è ottenuta per collegamento di elementi modulari; i collegamenti sono del tipo a flangia.
Completano la travata due elementi di estremità; il Retrobecco, costituito da due tralicci reticolari con sezione triangolare e l’Avambecco, sempre di tipo reticolare.

Strutture di appoggio
Gli appoggi delle travata principale sono rappresntati da:

  • due Gruppi Binario-Rulliere: forniscono l’appoggio sia nelle fasi di movimentazione dei conci che durante l’avanzamento della travata principale, per il riposizionamento sulle campate successive. I binari garantiscono l’ancoraggio della travata principale in tutte le fasi di lavoro previste.
  • Gamba posteriore - utilizzata come appoggio ausiliario durante il riposizionamento del Gruppo Binario-Rulliere posteriore sopra l’Impalcato;
  • Gamba anteriore - utilizzata come appoggio ausiliario durante il varo dei conci di testa-pila e il riposizionamento del Gruppo Binario-Rulliere anteriore sopra l’Impalcato o la Pila;

Argano principale

Si tratta di un portale in acciaio, dotato di gruppi ruota, montato sui correnti superiori dei due tralicci della travata. Utilizzato per il sollevamento ed il trasporto dei conci prefabbricati e dei binari di appoggio.
Su detta apparecchiatura sono montate le strutture per le trattenute e il dispositivo, Cabestano, per la movimentazione della Travata.


Verifiche di resistenza delle sezioni

Per le verifiche in campo elastico delle sezioni trasversali, lo stato tensionale in tutti I punti della sezione deve essere soddisfatto il seguente criterio di snervamento:

dove:

  • σx,Ed è la tensione normale longitudinale di calcolo nel punto in esame

  • σz,Ed è la tensione normale trasversale di calcolo nel punto in esame

  • τEd è la tensione tangenziale nel punto in esame

Caratteristiche statiche della travata
Vengono studiate e definite le caratteristiche statiche di tutti gli elementi che compongono la travata principale; il riferimento è ad uno dei due tralicci spaziali essendo tra loro perfettamente identici.


Assemblaggio Moduli Travata principale


Sezione Traliccio della Travata – Modulo normale

Il corrente inferiore è costituito da un profilo laminato IPE 400 con un piatto 8040 mm saldato all’ala inferiore, rotaia via di corsa ruote Rulliere, e un piatto 5020 mm saldato al bordo sinistro dell’ala superiore per lo scorrimento delle ruote di spostamento rulliere.

Modello di calcolo della travata principale
Per determinare le fasi di lavoro più gravose per la Travata principale, si fa riferimento ai fascicoli di varo forniti dalla Committente.
La geometria della struttura viene individuata a partire dalle dimensioni riportate nel disegno di assieme introducendo, per ciascun elemento strutturale, l’asse o il piano di riferimento considerato per il calcolo delle proprietà statiche; in particolare, per ciascun elemento, si considera l’asse che congiunge il baricentro geometrico delle due sezioni di estremità.
Per la descrizione matematica si utilizzano elementi mono-dimensionali nello spazio “BEAM”.

Analisi delle fasi di varo più significative
Risultati delle analisi


Tensioni totali per tutti gli elementi del Traliccio tipo


Dettaglio Tensioni sui Correnti Inferiori e Superiore


Dettaglio Tensioni sui Correnti Inferiori e Superiore


Tensioni totali per tutti gli elementi dei Tralicci

Verifiche di Stabilità Globale Traliccio tipo


Massimo sbalzo Travata in autovaro


Massimo distanza appoggi Travata

Verifiche delle Giunzioni
I collegamenti permettono il trasferimento di tutte le sollecitazioni tra due moduli adiacenti. Per ciascuno dei due correnti vengono disposti:
barre filettate M39 in acciaio 39 NiCrMo3
spine di taglio diametro 59 mm in acciaio S355J0

 


Copyright 2009-19 SPC srl - Padova (IT) - p.IVA 03624500280
Informativa sulla Privacy e l'utilizzo dei cookies